Prestiti per energie rinnovabili: cosa sono e come richiederli

Energie rinnovabili, il futuro è oggi

Da anni se ne parla, anche se solo di recente è aumentato l’interesse per le energie rinnovabili.

Un fenomeno che riguarda sia le istituzioni pubbliche che le imprese ed i privati, sensibili sia all’incremento dei costi energetici legati alle fonti tradizionali, sia al surriscaldamento terrestre legato all’emissione di CO2, a causa dell’utilizzo massiccio dei combustibili fossili.

Se da un lato le imprese hanno scelto di integrare le proprie fonti energetiche, usando impianti fotovoltaici o sistemi di cogenerazione, dall’altro i privati stanno utilizzando incentivi statali e prestiti per dotare le proprie abitazioni di impianti fotovoltaici, in modo tale da generare corrente e riscaldamento dell’acqua, attraverso l’utilizzo di energia pulita.

Energia pulita, qual’è il problema

Puntare sull’energia rinnovabile può rappresentare un investimento conveniente, permette di risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica e di fare anche qualcosa per il bene dell’ambiente.

L’unico problema riguarda ancora il costo iniziale che molti consumatori non possono affrontare se non chiedendo un prestito per energie rinnovabili in banca.

Le diverse forme di prestiti per energie rinnovabili di cui si parlava sono, a seconda della dimensione del progetto e della sua complessità, il project financing, ovvero la finanza di progetto, il leasing o i finanziamenti tradizionali a medio-lungo termine.

Oggi alcuni tra i principali istituti bancari sostengono l’utilizzo delle energie rinnovabili e propongono prodotti volti a finanziare la realizzazione di tali impianti.

Non si tratta solo di prestiti, ma anche di mutui, ovvero prodotti di finanziamento sul medio-lungo termine.

Di norma si tratta di mutui chirografari, concessi a Stato Avanzamento Lavori e destinati al finanziamento degli stessi impianti.

Esistono tipologie di mutuo sia a tasso fisso che a tasso variabile, con rate di solito semestrali ed estinzione anticipata gratuita.

Di norma la durata non supera i 15 anni, in relazione all’aspettativa di vita degli impianti energetici che normalmente non supera i dieci anni.

Prestiti per energie rinnovabili sia per le aziende che per i privati

Tra i prodotti offerti ai privati, troviamo Finanziamento Fotovoltaico” di Unicredit, che offre da 10 a 70 mila euro, con un rimborso compreso tra i 5 e i 10 anni, a tasso fisso o variabile.

Per quanto riguarda i prestiti per energie rinnovabili, in specifico sul fotovoltaico è interessante sapere che sono erogati a tassi agevolati (fisso o variabile) e spesso coprono fino al 100% delle spese.

Tra i prestiti personali disponibili, Findomestic finanzia fino a 60.000 euro, con rate di importo fisso e obbligo di residenza nel territorio italiano.

Con “SAVEnergy Plus” è possibile finanziare interventi fino a 300.000 euro in ottica di riqualificazione energetica negli edifici a uso domestico con copertura al 100% e con importo massimo finanziato di 300.000 euro.

Anche Intesa-Sanpaolo propone un “Prestito ecologico” per l’acquisto di impianti da fonti rinnovabili a tasso fisso, che tuttavia può essere richiesto solo da lavoratori dipendenti e autonomi che abbiano aperto un conto corrente presso la banca (importo finanziabile fino a 100.000 euro).

Il Monte dei Paschi di Siena propone “Welcome Energy“.

Per i privati: finanziamenti fino al 100% della spesa (di norma non superiore a 1.500.000€) per la realizzazione di impianti fotovoltaici.

Potenza compresa tra 1 kW e 1000 kW, entrati in esercizio per effetto di nuova costruzione o rifacimento totale o potenziamento di un impianto preesistente.

Il finanziamento concesso ha una durata massima di 15 anni (oltre preammortamento tecnico), compreso un possibile periodo di utilizzo di massimo 24 mesi.

Il Gruppo Banca Sella offre un mutuo chirografario della durata massima di 15 anni e a copertura del 100% della spesa da sostenere per impianti fotovoltaici.

Questo Finanziamento Energia Pulita consente di pagare il costo di installazione dell’impianto fotovoltaico con rate correlate all’incentivazione ricevuta dal Ministero delle Attività Produttive con il cosiddetto Conto Energia.

Si rivolge a privati, imprese, anche agricole ed enti pubblici.

Richiedi Prestito Online

Compila il seguente modulo per ottenere il tuo prestito: TAN 4.5% fisso, TAEG personalizzato. Finanziamenti tasso fisso. Preventivo gratuito. Agenti in tutta Italia.